menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli Albergatori chiedono chiarezza sul ruolo delle APT

"Aziende di Promozione turistica dalle competenze magari maggiormente privatizzate: apriamo alla possibilità di contributi diretti da parte delle aziende". E' quanto affermano i presidenti di Asat e Unat, associazioni di categoria degli albergatori, aperti ad una riforma del sistema turistico locale

"Noi siamo aperti alla riforma del sistema turistico locale". L'appello, destinato ai candidati alle elezioni provinciali, è di Luca Libardi, presidente di Asat, e Gianni Bort, presidente Unat, in rappresentanza degli albergatori trentini. I quali chiedono "Aziende di Promozione turistica dalle competenze più chiare e omogenee sul territorio, magari maggiormente privatizzate e, caso mai, in questo contesto apriamo alla possibilità di valutazioni su eventuali contributi diretti alle stesse da parte delle aziende".

Tra le numerose richieste della categoria, ci sono la riduzione della burocrazia, gli interventi urbanistici per ampliare le vie di comunicazione. In particolare, secondo Libardi e Bort, "bisogna risolvere gli annosi problemi quali quelli della Valdastico, del collegamento verso il Garda e di qualche valle. Bisogna credere nel sistema aeroportuale: Verona e, in qualche misura, anche Bolzano. Verificare la possibilità di nuove tratte ferroviarie, quali Transdolomites, e comunque considerare che non si fa turismo senza vie di comunicazione e trasporti efficienti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento