Reddito di cittadinanza e crisi degli stagionali, Testor: "E' un incentivo a far nulla"

Interrogazione della senatrice trentina di Forza Italia: "facile guadagno per i giovani disoccupati, ma la stagione è già in emergenza"

Lavapiatti, barman, cuochi: in Trentino ne servono 12.000

Il reddito di cittadinanza mette in crisi il settore turismo: secondo quanto dichiara la senatrice trentina di Forza  Italia Elena testor la nuova misura assistenziale "sta producendo forti criticità nel settore del turismo". In pratica molte persone che fino all'anno scorso basavano il reddito annuale sul  lavoro stagionale, per poi passare in disoccupazione il resto dell'anno, ora percepirebbero il reddito di cittadinanza che, queste le parole usate dalla senatrice, "è una misura vista come un incentivo a far nulla e procura un facile guadagno ai giovani disoccupati".

In Trentino servono 12.000 addetti nel turismo

Testor fornisce anche dei numeri, a suo dire forniti dal direttore degli Albergatori Trentino Roberto Pallanch: nel solo Trentino il settore necessita di circa 50.000 cuochi, barman, lavapiatti, addetti vari. Di questi quasi 12.000 sarebbero "aggiuntivi" rispetto al personale normale, ovvero stagionali.

Non si tratta solo di una "grave urgenza", come sottolinea Testor, ma di una era e propria richiesta di cambiare le regole, formalizzata con lo strumento dell'interrogazione parlamentare, in questo caso rivolta ai ministri Di Maio e Gian Marco Centinaio. "Per far fronte a questa necessità è urgente ampliare il campo di applicazione dello strumento voucher superando le restrizioni e i limiti previsti dalla normativa vigente" si legge nell'interrogazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

la richiesta, dunque, pare essere quella di poter "sospendere" il reddito di cittadinanza nella stagione turistica per permettere il pagamento attraverso i voucher, come si è sempre fatto, ricorrendo in questo modo, anzichè all'indennità di disoccupazione, alla nuova misura varata dal Governo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni comunali, Rovereto verso il ballottaggio

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

  • Cade dal sentiero a picco sul lago: un altro escursionista sente le grida e chiama il 112

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento