Reddito di cittadinanza per 4.000 trentini

Dieci milioni di euro dallo Stato per il reddito di cittadinanza, ma altri undici arriveranno dalle casse provinciali per l'integrazione tramite l'assegno unico ad altri 1.200 trentini

Il trentino Riccardo Fraccaro con i vicepremier Di Maio e Salvini

Reddito di cittadinanza ed assegno unico provinciale saranno integrati in un'unica misura di sostegno, in provincia di Trento ed, analogamente, in Alto Adige. La norma che garantisce l'autonomia in materia è stata approvata nella notte tra venerdì 15 e sabato 16 marzo dalla Commissione Lavoro della Camera, ma entrerà a regime solamente nel 2020.

Per l'anno in corso, dunque, l'assegno unico andrà a sommarsi al reddito di cittadinanza. Una specie di "integrativo provinciale". Il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, ringraziando il Governo ed in particolare il ministro Feraccaro ha così commentato: "Vogliamo comunauq continuare a mantenere gli attuali livelli di reddito garantiti ai nostri cittadini con più di dieci anni di residenza".

secondo le stime fornite da Fugatti sarebbero dunque circa 1.200 i trentini, con più di dieci anni di residenza, che andrebbero a beneficiare di una cifra minore con il reddito di cittadinanza rispetto a quanto attualmente percepito: per loro la misura nazionale sarà integrata con l'assegno unico provinciale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I beneficiari del reddito di cittadinanza in Trentino saranno circa 4.000, per un totale stimato in 10 milioni di euro, tutti a carico dello Stato. Altri 11 milioni di euro arriveranno invece dalle casse provinciali per l'integrazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento