Economia

Trentino, manovra da 100 milioni Dellai: "Non è una catastrofe"

Una cifra che ancora non è definitiva, ma è calcolata sulla base della somma complessiva che dovrà arrivare a Roma dalle casse degli Enti locali: cinque miliardi di euro

La manovra del governo Monti potrebbe costare al Trentino una cifra attorno ai 100-120 milioni di euro. Una cifra che ancora non è definitiva, ma è calcolata sulla base della somma complessiva che dovrà arrivare a Roma dalle casse degli Enti locali: cinque miliardi di euro, di cui 1 miliardo soltanto dalle autonomie locali.

Il presidente della Provincia Lorenzo Dellai, che ieri era nella capitale proprio per un incontro sulla manovra a palazzo Chigi assieme ai presidenti delle Regioni, ha preferito non sbilanciarsi troppo: "La manovra del governo Monti è pesante ma non appare catastrofica come era stato paventato in un primo tempo, ha detto.
 
In effetti la cifra è diminuita di un quinto rispetto a quella strombazzata a quattro colonnne soltanto un paio di giorni fa da alcuni quotidiani, anche se - come detto - si tratta di un contributo ancora da definire nei dettagli. 
Lo stesso Dellai, infatti, ha aggiunto che "per ora sospende il giudizio" sulla manovra, in attesa di approfondire alcune questioni.
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino, manovra da 100 milioni Dellai: "Non è una catastrofe"
TrentoToday è in caricamento