Conclusa l'operazione Ca'vit - Lavis: nasce polo vitivinicolo da 250 milioni

Grazie a questa operazione, il Gruppo CAVIT diventa un polo vitivinicolo da 250 milioni di giro d’affari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

In base agli accordi raggiunti, le società Cesarini Sforza SpA e Casa Girelli SpA vengono acquisite dal Gruppo CAVIT mentre Cantina di Lavis e Valle di Cembra Sca entra a far parte della compagine sociale del consorzio CAVIT. La riorganizzazione strategica vede, inoltre, l’ingresso di CAVIT nella società commerciale G.L.V. Srl che distribuisce i marchi Cantina La-Vis e Cembra Cantina di Montagna. Lo studio legale e tributario IOOS, con i Partner Andrea Girardi e Marco Mantini hanno assistito La Cantina di La-Vis e Valle di Cembra nell’operazione e nella ristrutturazione del debito verso il ceto bancario del valore complessivo di oltre 40 milioni di Euro. Grazie a questa operazione, il Gruppo CAVIT diventa un polo vitivinicolo da 250 milioni di giro d’affari. Alla base dell’operazione, un piano straordinario di risanamento e ristrutturazione dell’indebitamento finanziario di Lavis che è stato condotto a buon fine dalla Cantina da un lato attraverso la rinegoziazione dei debiti, dall’altro tramite la cessione degli asset al Gruppo Cavit. Nell’operazione CAVIT è stata assistita da PwC TLS Avvocati e Commercialisti con un team guidato dal Senior Manager Romina Ballanca con il coinvolgimento del Senior Associate Riccardo Perlasca e coordinato dal Partner Paola Barazzetta. DLA Piper ha assistito l’advisor finanziario nella strutturazione dell’operazione e nell’assistenza legale inerente l’implementazione del processo acquisitivo e nei profili di ristrutturazione del debito delle società coinvolte, con il team coordinato dal Partner Ugo Calò Head of Financial Services Sector Italy e composto dal Lead Lawyer Christian Iannaccone e da Federico Roviglio, Giorgia Grande, Silvia Lazzaretti e Riccardo Pagotto. Il Gruppo La-Vis si è avvalso di CapitaLink S.r.l. – con i soci Giancarlo Ciacciofera, Alessandro Cataldo ed il Senior Manager Mirko Tavcar – nella veste di advisor finanziario.

Torna su
TrentoToday è in caricamento