menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Irap e Irpef: firmato l'accordo con l'Agenzia delle Entrate

Questa mattina il presidente Ugo Rossi e il direttore dell'Agenzia delle Entrate Vincenzo Giunta hanno siglato la convenzione fra Provincia autonoma di Trento e Agenzia delle Entrate per la gestione dell’Irap e dell’addizionale regionale all’Irpef per l’anno 2015. La convenzione consente alla Provincia di esercitare i poteri di indirizzo e di controllo delle attività di gestione delle imposte e di definire con un  apposito atto le strategie generali per quanto riguarda le due imposte che le competono ovvero Irap e Irpef. "Ci interessa partecipare all'organizzazione della riscossione - ha detto Rossi, sottolineando come la Provincia punti ad avere più certezza per quanto riguarda gettito fiscale ma allo stesso tempo anche un "fisco amico delle imprese e dei cittadini", parole di Rossi.

La firma di oggi apre la strada a due importanti novità all'interno dei rapporti tra fisco e Provincia. La prima, rappresentata dall'articolo 82 dello Statuto speciale di autonomia, prevede che le attività di accertamento dei tributi nel territorio della Provincia siano svolte sulla base di indirizzi e obiettivi strategici definiti attraverso intese tra la Provincia stessa ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze e che vengano definiti specifici accordi operativi con le agenzie fiscali. La seconda, contenuta nell'articolo 1, della legge di stabilità 2014 prevede invece che, con apposite intese tra lo Stato e le Province autonome di Trento e Bolzano, siano definiti gli ambiti per il trasferimento o la delega delle funzioni statali e dei relativi oneri finanziari riferiti, tra le altre, alle agenzie fiscali. La stessa disposizione stabilisce inoltre che con specifiche norme di attuazione si provvederà al trasferimento o alla delega delle funzioni statali oggetto delle intese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento