Sabato, 23 Ottobre 2021
Economia

Report Confindustria: un imprenditore su 5 giudica il Trentino "in declino"

Presentati i risultati dell'analisi condotta tra le imprese del territorio: prevale l'ottimismo, ma non mancano le criticità

Gli imprenditori trentini, o almeno la maggior parte, guardano con ottimismo e positività al futuro, anche se non mancano i punti di domanda. È il risultato dell'analisi condotta da Confindustria Trento nell'ambito del progetto "Duemilatrentino - futuro presente", una piattaforma di analisi e laboratorio nel quale definire proposte, soluzioni e orientamenti per la crescita delle imprese e del territorio trentino.

L'indagine dell'associazione degli industriali è stata presentata nella mattinata di martedì 28 settembre nella sede di Palazzo Stella a Trento. Presenti il presidente di Confindustria Trento Fausto Manzana, il direttore generale dell’associazione Roberto Busato, i consulenti di The European House - Ambrosetti e Nicola Calabrò, ad e dg di Sparkasse, main partner del progetto.

In generale, guardando ai risultati presentati dalla survey per "Duemilatrentino", gli imprenditori della provincia dichiarano un sentiment positivo sul presente e sul futuro del business della propria azienda. Sono minori, ma comunque presenti, alcune criticità rilevate dall'analisi:

  • nel valutare le prospettive del Trentino nel suo complesso, 1 azienda su 5 giudica il territorio in declino;
  • secondo 7 imprenditori su 10 il Trentino offre concrete opportunità di sviluppo, a condizione che siano superate le criticità legate ai rapporti con la Pubblica Amministrazione e ai gap del mercato del lavoro;
  • secondo quasi 1/3 degli imprenditori, il Trentino non è un territorio innovativo, in primis a causa della scarsa apertura del territorio e del ridotto dinamismo culturale;
  • le imprese hanno una percezione positiva del territorio, che si concretizza nelle connotazioni di natura, sostenibilità e affidabilità. Tra le accezioni negative: chiusura, staticità e autoreferenzialità sono le più ricorrenti;
  • secondo la quasi totalità delle imprese trentine la qualità della vita è un fattore di attrattività per il territorio, ma per 4 imprese su 10 non viene sufficientemente valorizzata.

Le proposte per il territorio elaborate da Confindustria nell’ambito di questo primo, importante percorso, saranno presentate in occasione dell'assemblea generale del prossimo 14 ottobre presso il centro Congressi di Riva del Garda. All’appuntamento prenderà parte anche il presidente nazionale Carlo Bonomi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Report Confindustria: un imprenditore su 5 giudica il Trentino "in declino"

TrentoToday è in caricamento