menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Com'è cambiato il cashback dopo la sperimentazione di Natale

Una prima fase sperimentale si è tenuta tra l'8 il 31 dicembre, ora prende il via il sistema di rimborso "standard", valido sempre per pagamenti effettuati con carte o app. Rimangono esclusi gli acquisti online

Fine della sperimentazione, dal 1° gennaio del 2021 il programma cashback dello Stato è diventato "standard". L’extra cashback di Natale è stato voluto dal Governo per incentivare gli acquisti nei negozi e al contempo cercare di combattere l’evasione fiscale. Come riporta Today il meccanismo di rimborso per gli acquisti effettuati con pagamenti elettronici non si ferma, ripartendo a gennaio con regole diverse. Nella fase "sperimentale" natalizia, dall’8 al 31 dicembre, per ottenere il rimborso del 10% bastavano dieci acquisti. Il rimborso poteva arrivare al massimo a 150 euro. Secondo fonti di Palazzo Chigi, a mercoledì 30 dicembre la cifra da erogare ai cittadini che già hanno ottenuto l'extra cashback di Natale è di oltre 157 milioni di euro.

Il programma cashback da gennaio 2021

Dopo le prime tre settimane di sperimentazione natalizia, dal primo giorno del 2021 si passa al cashback “standard”, che prevede un rimborso sempre pari al 10%. In sostanza non sarà necessaria alcuna procedura per attivarlo: chi si è già iscritto sull’app IO o con altre modalità al cashback di Natale è infatti automaticamente iscritto anche alla procedura “standard”. Gli acquisti dovranno sempre essere effettuati nei negozi fisici con carte o app di pagamento. Come per l’extra cashback di Natale non valgono per il rimborso gli acquisti effettuati online. Sono invece validi i pagamenti in bar, ristoranti, ad artigiani o professionisti e per la benzina.

I rimborsi nel nuovo anno

Il rimborso massimo ottenibile è di 300 euro all’anno in due tranche. Bisogna effettuare un minimo di 50 pagamenti ogni sei mesi. Ogni sei mesi si può ottenere il rimborso del 10% su quanto è stato speso, per un massimo di 150 euro. Come per l’extra cashback di Natale il rimborso massimo per singola transazione è di 15 euro, a prescindere dall'importo.

Il super cashback

Accanto al cashback “standard” arriva anche il super cashback: spetta ai primi 100mila cittadini che realizzano il maggior numero di transazioni con carte e app. In questo caso il rimborso è di 1.500 euro a semestre, ovvero fino a 3.000 mila euro l'anno (quindi tra il cashback di base e il super cashback è possibile ottenere un rimborso fino a 3.300 euro l'anno). Il super cashback sarà attivo per tre semestri, dall'1 gennaio 2021 al 30 giugno 2022. I rimborsi saranno erogati sul conto corrente entro sessanta giorni dal termine di ciascun periodo: quindi ad agosto 2021, febbraio 2022 e agosto 2022.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Samantha Cristoforetti tornerà nello Spazio

  • Cronaca

    Tamponi: ecco dove farli e quanto costano

Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento