Crisi del porfido: in quattro anni cento aziende in meno

Sono 130 le imprese del settore estrattivo e della lavorazione della pietra che hanno chiuso i battenti negli ultimi 4 anni, quelle nuove sono invece 21, ed il "bilancio è quindi di oltre cento imprese in meno nel settore. A fornire i dati è stato l'assessore alle attività economiche Alessandro Olivi in risposta ad un'interrogazione del consigliere Maurizio Fugatti in cui si chiedeva conto alla Giunta di un presunto scarso interesse per la questione.

In progressivo calo risultano anche gli addetti del settore estrattivo, passati dai 2.278 dipendenti e non dipendenti del 31 dicembre 2010 ai 1.705 di fine 2014. Nel novanta per cento dei casi, spiega l'assessore nella sua risposta a Fugatti, questi dati riguardano il comparto del porfido. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

Torna su
TrentoToday è in caricamento