menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ariston: la new.co non parte e Olivi tira le orecchie ai privati

Ariston Thermo e Gayser Group insieme in una new.co "benedetta" dalla Provincia: la nuova società c'è, ma non pate, e l'assessore Olivi tira le orecchie ai due soggetti privati, beneficiari di agevolazioni da parte di Trentino Sviluppo quali i lavori di adeguamento del sito produttivo a Rovereto. I 45  lavoratori che aspettano, secondo gli accordi, di essere riassunti per ora presidiano lo stabilimento, lo stato di mobilitazione prosegue da maggio ed ora anche l'assessore richiama la new.co agli impegni presi, con un comunicato ufficiale: "le ragioni di questo stallo sono esclusivamente riconducibili a rapporti tra i privati coinvolti, la Ariston e l'impresa emiliana interessata ad insediarsi sul sito roveretano. La Provincia ha svolto un'incessante azione di accompagnamento e di stimolo, sfociata come si ricorderà anche nella firma di un Protocollo d'intesa che impegnava Trentino Sviluppo ad eseguire i lavori di apprestamento e adeguamento del sito produttivo e a farsi carico di altre attività di sostegno agli investimenti. Basta rinvii, la procedura di mobilità dev'essere revocata". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento