rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
TrentoToday

Degasperi firma, in anticipo, il Civm

Il pilota di Trento mette in cassaforte, nella prima finale al Trofeo Luigi Fagioli, il titolo tricolore in gruppo E2SS ed in classe E2SS3000 ma non si accontenta.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Diego Degasperi si laurea, con due gare di anticipo, vincitore del gruppo E2SS e della classe E2SS3000, nell'ambito del Campionato Italiano Velocità Montagna. Lo scorso fine settimana si è tenuta la cinquantasettesima edizione della Cronoscalata Trofeo Luigi Fagioli ed il pilota di Trento ha chiuso con un terzo assoluto che gli è valso oro. Alla guida della consueta Osella FA30/GEA, curata dal Team Faggioli, il portacolori di Vimotorsport partiva a testa bassa già dalla doppia sessione di prove del Sabato, archiviando la pratica con due quarti assoluti, primo di gruppo e di classe, in una classifica molto corta. Con la lotta che si faceva sempre più accesa Degasperi dava un'importante spallata alla provvisoria, piazzandosi terzo assoluto Domenica in gara 1, primo di E2SS e di E2SS3000. Nella seconda tornata il trentino non riusciva a ripetersi, complice un fastidioso sottosterzo, e terminava il weekend umbro con un quarto tempo che non gli sottraeva un podio già meritato.

"Il primo round della finale Civm è andato - racconta Degasperi - ed abbiamo concluso con un risultato significativo perché, per la prima volta nella mia carriera, posso dire di aver vinto il Campionato Italiano Velocità Montagna in gruppo E2SS ed in classe E2SS3000. Abbiamo portato a casa il titolo italiano con due gare di anticipo, rispetto alla fine del calendario, e non possiamo che esserne estremamente felici ed orgogliosi. Già dal Sabato si era capito che la lotta sarebbe stata serrata e che sarebbe stato difficile imporsi. In due secondi eravamo racchiusi in cinque. Domenica mattina, in gara 1, siamo riusciti a sfoderare una prestazione ottima e questa ci ha garantito un risultato di rilievo, indipendentemente dalla seconda manche. Per tutto il weekend la nostra Osella era molto sottosterzante ma, pur intervenendo con diverse soluzioni, ci siamo resi conto che l'inconveniente derivava in particolar modo dal fondo scivoloso. Siamo molto soddisfatti di questo successo ma la partita non è ancora terminata".

Se l'obiettivo primario è stato messo sotto chiave gli ultimi due appuntamenti targati Civm, la Cronoscalata Monte Erice e la Coppa Nissena, potrebbero portare in dote a Degasperi il titolo di vicecampione italiano, alle spalle del capitano Simone Faggioli, per una storica doppietta. Guardando alla classifica assoluta, dopo dieci round disputati, il tricolore della velocità in salita vede infatti il trentino in seconda piazza, nella generale, con un margine di ventiquattro punti e mezzo da gestire e difendere dagli attacchi di un Caruso che non gli renderà la vita facile.

"Potremmo chiudere un'annata stellare - aggiunge Degasperi - ed infatti il nostro capitano, Simone Faggioli, ha già matematicamente conquistato il titolo tricolore mentre noi abbiamo l'opportunità di dare vita ad una doppietta incredibile. Siamo attualmente secondi in classifica assoluta ed abbiamo un buon distacco sul terzo ma non possiamo dormire sonni tranquilli. Monte Erice e Coppa Nissena saranno due trasferte terribili e dobbiamo cercare di dare il massimo nella prima, puntando a cucirci sul petto il titolo di vicecampioni italiani. Tra quindici giorni ci giocheremo una delle stagioni più importanti di tutta la mia carriera sportiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degasperi firma, in anticipo, il Civm

TrentoToday è in caricamento