Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Con il caldo tornano le zecche: malattie in aumento negli ultimi anni

Il numero di casi di malattia di Lyme e TBE negli ultimi anni, in Trentino, è in aumento. Dal 2000 al 2017 i casi noti di malattia di Lyme sono 221, con una media annuale di di 12.2; negli ultimi 5 anni, la media annuale è salita a 22.2

Il numero di casi di malattia di Lyme e TBE negli ultimi anni, in Trentino, appare in aumento. Dal 2000 al 2017 i casi noti di malattia di Lyme sono 221, con una media annuale di di 12.2; negli ultimi 5 anni, la media annuale è salita a 22.2. I casi notificati di TBE, invece, dal 2000 al 2017 sono 118, con una media annuale di 6.5. Negli ultimi 5 anni la media annuale dei casi è raddoppiata arrivando a 12.8. Nel 2017 si è registrato un picco di 19 casi. L’arrivo del caldo ha favorito la diffusione delle zecche e l'Azienda sanitaria ha diffuso una nota con alcuni consigli. Il più ovvio, ma importante, è quello di controllare la pelle al termine di ogni escursione.

Le zecche si trovano solitamente sulle piante in zone umide ricche di cespugli, ai margini dei boschi, a quote inferiori ai 1.400 metri. La puntura di zecca non è dolorosa ma può trasmettere alcune infezioni tra cui le principali sono appunto la malattia di Lyme e la TBE. È raccomandato a chi svolge spesso attività all’aria aperta per motivi professionali o ludico-ricreativi. La vaccinazione viene eseguita gratuitamente, dal 1° gennaio 2018, presso gli ambulatori vaccinali dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il caldo tornano le zecche: malattie in aumento negli ultimi anni

TrentoToday è in caricamento