menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La foto di Denis Rensi pubblicata dal Servizio Foreste e Fauna

La foto di Denis Rensi pubblicata dal Servizio Foreste e Fauna

Fotografato a Caldonazzo un esemplare di sciacallo dorato

L'ultima volta, nel 2012, era stato trovato un esemplare morto sul ciglio della statale della Valsugana. Questa volta è vivo e vegeto, ecco la splendida foto di Denis Rensi diffusa dalla Provincia

Questa volta è vivo e vegeto, e guarda con occhi vispi la fotocamera, seminascosto in un campo di mais della Valsugana. L'ultima segnalazione dello sciacallo dorato in Valsugana era stata tardiva: un esemplare era stato ritrovato morto sul ciglio della statale nel 2012. L'anno successivo un esemplare vivo era stato fotografato dall'altra parte del Trentino, sul Monte Peller in Val di Non.

La foto qui sopra è scattata da Denis Rensi nelle scorse settimane vicino a Caldonazzo e diffusa ieri dal Servizio Foreste e Fauna della Provincia all'interno del report dei mesi di luglio ed agosto sui grandi carnivori, nel quale si danno anche notizie dello stato di salute dei due cuccioli di KJ2 (clicca qui), l'orsa abbattuta dopo l'aggressione ad un uomo avvenuta nei boschi di Terlago.

Lo splendido scatto testimonia il ritorno dello sciacallo dorato nel Trentino orientale. Si tratta di un avvistamento prezioso per conoscere  la diffusione di questo rarissimo animale nelle Alpi. A differenza di lupi ed orsi lo sciacallo non si avvicina quasi mai all'uomo nè ad ambienti antropizzati. Diffuso in tutta l'area balcanica ed anatolica, ha fatto la sua comparsa in Trentino nel 2012, come nel caso del lupo si tratta di una colonizzazione naturale, ma non di un ritorno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento