Muore mentre scala una cascata di ghiaccio

Tragedia in Val del Chiese, a dare l'allarme il padre dell'alpinista che, non vedendolo tornare, ha chiamato il Soccorso Alpino

E' stato trovato senza vita Matteo Penasa, quarantenne di Pieve di Bono, alpinista, uscito nella mattinata di domenica 20 gennaio per scalare una cascata di ghiaccio con le basse temperature del primo mattino.

Pale di San Martino: recuperate due alpiniste

La cascata in questione si trova sopra Malga Caino, sulla sinistra orografica del fiume Chiese, nel comune di Cimego. Il padre ha lanciato l'allarme poco dopo le 15.00 chiamando il 112.

Gli uomini del Soccorso Alpino hanno effettuato dei sorvoli in elicottero individuando il corpo alla base della cascata. L'elicottero ha quindi fatto sbarcare i soccorritori, compreso il medico rianimatore, che però non ha potuto fare altro che constatare il decesso. 

Le lesioni riscontrate sulla salma sono compatibili con una caduta da una certa altezza, avvenuta durante la scalata sul ghiaccio, purtroppo fatale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento