Orso M49: nessuna traccia. L'accusa di Ianes (Verdi): "Non è che si voleva liberarlo per poi ucciderlo?"

Nessuna traccia dell'orso M49, catturato e poi fuggito dai recinti elettrificati del Casteller. Nel frattempo la notizia è diventata un caso nazionale

Nessuna traccia, a 24 ore dalla "fuga impossibile" dal centro faunistico del Casteller, dell'orso M49. L'esemplare è stato catturato in Val Rendena nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 luglio, per poi scappare all'alba oltrepassando tre recinti elettrificati a 7000 volt, l'ultimo alto 4 metri. 

AGGIORNAMENTO: l'orso è in Maranza

Il caso, già ieri, è diventato nazionale. Il ministro Costa ha scritto di voler diffidare la Provincia autonoma di Trento, tacciandola di "inefficienza", ed ha inviato sul posto i tecnici dell'Ispra per fare chiarezza. Nel frattempo, stando a quanto ha riferito ieri il governatore Fugatti, la Forestale provinciale con unità cinofile si è messa sulle tracce dell'orso fuggiasco.

La zona delle ricerche, che finora non hanno dato alcun esito, è quella dell'Altopiano della Vigolana, altamente antropizzato e non distante dalla città di Trento. Si tratta però solo di un'ipotesi, dato che all'orso è stato tolto il radiocollare che ne garantiva la tracciabilità in tempo reale grazie al segnale GPS. Tra i residenti della zona si è diffuso un comprensibile timore.

"Una delle storielle della Lega"

C'è poi chi grida al complotto, ovvero alla possibilità che l'intera vicenda possa essere stata studiata e messa in pratica, a vari livelli, dalla Giunta. Tra questi anche autorevoli esponenti della politica provinciale come il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Filippo Degasperi, che velatamente dedica un post "a tutti quelli abituati a bersi le storielle della Lega".

Marco Ianes, consigliere comunale a Trento con i Verdi, va ben oltre. "La fuga, così come raccontata, è impossibile" ed avanza una serie di ipotesi: "Non è che si voleva proprio liberarlo in zona altamente antropizzata, al solo fine di potergli poi sparare e ucciderlo, proprio per salvare tutti dall’orso cattivo?  Non è che, invece, lo hanno già ucciso e stanno preparando il terreno per veicolare la notizia? Intanto M49 starà ridendo di noi o sarà passato già a miglior vita?". 

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Mezzi pubblici, novità per le bici pieghevoli: il trasporto sarà gratis

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Coppia di 40enni trentini nuda in un campo per fare sesso: multata

  • Incidenti, pauroso schianto moto-camper: motociclista portato via in elicottero

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento