Cronaca

Messner diventa Grande Ufficiale per la cultura: "Ho passato vent'anni nei musei"

Per una volta il titolo non se l'è meritato scalando montagne o affrontando i ghiacci polari bensì per la sua attività di promotore culturale e museale: il presidente Napolitano ha conferito il titolo

Una titolo del tutto particolare perchè acquisito per meriti culturali e non sportivi: si tratta dell'onorificenza di Grande Ufficiale della Repubblica conferita oggi dal presidente Giorgio Napolitano al "re degli ottomila" Reinhold Messner. "Ricevo questo riconoscimento per la mia attività culturale e non per quella alpinistica" ha dichiarato all'Ansa l'alpinista altoatesino considerato tra i migliori del mondo "Ho dedicato gli ultimi 20 anni ai miei musei, riscontrando in Alto Adige all'inizio anche ostilità. Sono andato avanti e il risultato è davanti agli occhi di tutti".

Il Messner Mountain Museum, fondato e tutt'ora gestito dall'alpinista, è un "museo diffuso" dedicato alla cultura alpina ed al rapporto tra l'uomo e la natura. La sede centrale è a Castel Firmiano, ma ha sedi distaccate a Castel Juval in Val Venosta, residenza di Messner, a Solda, a Castel Brunico in Pusteria e a Forte Monte Rite in Cadore. Una sesta sede è in fase di progettazione a Plan de Corones.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messner diventa Grande Ufficiale per la cultura: "Ho passato vent'anni nei musei"

TrentoToday è in caricamento