Ubriaca fa un incidente e tenta di arrivare a casa senza una ruota

Era quasi arrivata a casa: fermata dai Carabinieri e denunciata

L'auto dopo l'incidente, senza il cerchione ormai distrutto

Ha urtato un autobus rimettendoci uno pneumatico ed uno specchietto retrovisore. Ma anzichè fermarsi ha abbandonato il luogo dell'incidente ed è scappata verso casa. Un comportamento, quello della fuga dopo incidente anche in assenza di feriti, purtroppo in aumento in Trentino. L'ultimo caso è avvenuto in Val di Fassa. 

Alcol alla guida: controlli sul Garda

L'incidente è avvenut in prossimità dell'abitato di Mazzin. A tradire l'automobilista sono stati i pezzi di carrozzeria lasciati sull'asfalto. Nonostante lo pneumatico forato dopo l'urto e la ruota seriamente danneggiata la donna è quasi riuscita ad arrivare a casa con l'auto. E' stata fermata sul vialetto dai Carabinieri: il cerchione era completamente distrutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna era visibilmente in stato confusionale, a causa dell'alcol. Sospetto confermato dall'etilometro che ha egistrato un livello pari a 4 volte il massimo consentito, che secondo il Codice della Strada è di 0,5 grammi per litro di sangue. E' stata denunciata per guida in stato di ebbrezza. L'auto è stata posta sotto sequestro, la patente ritirata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • Contagi stabili, positivo un tampone su 10. Mascherine: "Ci vuole tempo perchè le sigilliamo"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

Torna su
TrentoToday è in caricamento