Fuga dopo l'incidente e omissione di soccorso: a Trento quasi 4 casi al mese

Sono 52 da inizio 2019 i casi accertati dalla Polizia Locale, in 38 casi si è risalito al responsabile

Fuga dopo l'incidente e, in alcuni casi, omissione di soccorso. Si tratta, a tutti gli effetit, di due reati. Eppure anche in una piccola città come Trento non sono pochi i casi purtroppo registrati dalla Polizia Locale: 52 per l'esattezza, dall'inizio del 2019 ad oggi. Significa quasi 4 casi al mese.

Nel 73% dei casi chi è fuggito è stato successivamente identificato dal Nucleo Infortunistica della Polizia Locale, soprattutto tramite le testimonianze di chi ha assistito all'incidente, la visione di immagini delle videocamere di sorveglianza ed i rilievi sul posto. Si tratta, purtroppo, di un fenomeno in chiaro aumento: nel 2017 i casi registrati furono 30.

Se nel conto totale figurano anche episodi di lievi danni a veicoli in sosta ci sono però anche 11 casi di omissione di soccorso. Sono sette gli automobilisti che, dopo essere stati idividuati, sono stati denunciati per questo reato. 

Nel caso di soli danni al veicolo, ricorda il Comando di Polizia Locale, scatta una sanzione amministrativa e, in alcuni casi, la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi. In caso di lesioni fisiche di qualsiasi entità c'è la segnalazione all'Autorità giudiziaria ed in questo caso, oltre ai risvolti penali, la sospensione della patente può arrivare fino a 5 anni. I due reati si configurano anche quando chi fugge non è responsabile dell'incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2019 la Polizia Locale ha effettuato i rilievi di 836 incidenti stradali, di cui 339 con feriti, uno con persona deceduta e 496 con soli danni materiali. Le persone ferite sono state complessivamente 433, quelle coinvolte senza danni fisici 1637. Le violazioni di norme di Legge accertate sono state 741 con ai primi posti la velocità inadeguata (quasi un quarto del totale), l’omessa cautela nell’esecuzione di manovre e la violazione degli obblighi di precedenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Elezioni comunali a Trento: ecco i più (e i meno) votati

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Elezioni comunali: ecco gli eletti a Trento

  • Elezioni comunali, ecco il voto nelle circoscrizioni

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento