rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Sardagna / Localita' Sardagna

Ex discarica di Sardagna, ricominciano i conferimenti?

Cittadini preoccupati per la ripresa degli sversamenti nella discarica chiusa nel 2013 in seguito ad un'inchiesta. Giovedì l'assemblea del Comitato, poi seduta pubblica del Consiglio circoscrizionale

C'è fermento a Sardagna, ad accorgersene sono stati i residenti che nelle scorse settimane hanno notato uno strano via vai di camion dalla discarica della Sativa, chiusa in seguito all'inchiesta del 2013. Com'è noto i rifiuti smaltiti illecitamente nell'ex cava sono ancora lì, grazie ad un provvedimento del Comune di Trento che ha di fatto "sanato" la situazione senza obbligare la ditta a provvedere all'isolamento del sito. 

A distanza di tre anni la discarica potrebbe riaprire a breve. Se ne parla da un po' in consiglio comunale, in attesa del via libera della Provincia, ma la ripresa degli sversamenti, inizialmente giustificati con un presunto cedimento del versante ("pericolo" poi ridimensionato) non è sfuggita ai cittadini. Il Comitato Sardagna chiama a raccolta i residenti per un incontro pubblico giovedì 15 dicembre alle 20.30, visto che i tempi er l'assemblea pubblica convocata dalla Circoscrizione sono particolarmente lunghi ed il tema, in quella sede, sarà affrontato solamente a gennaio. 

"Come hanno notato molti cittadini della frazione - scrive il Comitato su facebook - a fine novembre Sativa ha già iniziato nel sito della discarica le attività preparatorie per spianare la strada alla ripresa dei conferimenti di rifiuti inerti e speciali. La discarica quindi è ora ad un passo dalla sua riapertura, mancano solo i via libera del Comune di Trento e della Provincia e, considerato il fermento degli ultimi giorni, potrebbero non tardare ad arrivare. Esiste quindi il rischio molto realistico che entro febbraio 2017 Sativa possa riprendere la propria attività in discarica dove verranno smaltiti non solo inerti ma anche rifiuti speciali, a detta degli stessi tecnici la durata dei conferimenti potrebbe durare una ventina d'anni". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex discarica di Sardagna, ricominciano i conferimenti?

TrentoToday è in caricamento