Coronavirus: due studenti trentini isolati in Romania ed in Polonia

Due studenti dell'Università di Trento in Erasmus in Europa dell'Est in quarantena perchè provenienti dal Nord Italia

Controlli antivirus in aeroporto, foto ANSA

Due studenti dell'Università di Trento sono "bloccati" in Romania ed in Polonia, dove si trovano per frequentare i corsi di studi nelle rispettive università all'interno del programma Erasmus. Si tratta di uno studente di Giurisprudenza a Cluji in Romania, ed uno studente di Ingegneria ad Opole, in Polonia.

I due studenti trentini sono stati sottoposti a quarantena nelle città in cui si trovano, pur non mostrando alcun sintomo. L'isolamento fa parte delle misure che i due Paesi, come altri, stanno prendendo per i connazionali provenienti dal Nord Italia.

Amuchina "fai da te"? Può essere molto pericoloso

I dubbi sui viaggi all'estero sono tra le questioni più frequenti poste dai trentini al numero verde aperto dalla Provincia autonoma di Trento per la richiesta di informazioni sull'emergenza coronavirus. "Sarebbe veramente ingiusto che arrivassero delle limitazioni da parte degli Stati esteri, noi non le possiamo accettare", aveva detto il premier Giuseppe Conte al termine del vertice con i ministri e i governatori nella sede della Protezione Civile a Roma domenica scorsa. Le limitazioni sono però, di fatto, scattate in Regno Unito ed in Francia, ed a questo punto anche in Romania ed in Polonia, così come in altri Paesi extra UE. Vale anche il contrario: sono in aumento gli Stati che sconsigliano di recarsi nel Nord Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

Torna su
TrentoToday è in caricamento