Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Coppia scomparsa, svolta nelle indagini: sospettato il figlio

La casa è stata sequestrata: i Ris alla ricerca di nuovi indizi. La coppia è scomparsa da due settimane, ricerche senza esito nel fiume Adige e sui monti del Renon

Clamorosa svolta nelle indagini sulla scomparsa di Peter Neumair e Laura Perselli, i coniugi bolzanini scomparsi. Dopo due settimane di ricerche senza esito ora i sospetti degli inquirenti si concentrerebbero sul figlio della coppia. La casa di famiglia, un appartamento all'interno di un'elegante villetta in via Castel Roncolo, è stata posta sotto sequestro dalla Procura ed il figlio, Benno Neumair, secondo quanto riporta Corriere.it, sospettato di omicidio ed occultamento di cadavere.

Ora nella villa torneranno i Ris dei Carabinieri per cercare ulteriori elementi che possano gettare luce su una vicenda tanto drammatica quanto, apparentemente, priva di spiegazioni. Peter Neumair e Laura Perselli, 63 e 68 anni, sarebbero usciti di casa nel tardo pomeriggio del 4 gennaio, entrambi con i cellulari. Hanno lasciato l'auto a casa, apparentemente hanno fatto una passeggiata a piedi. Il figlio ha detto di averli visti per l'ultima volta attorno alle 18, prima di uscire per recarsi dalla fidanzata.

Più di un centinaio di uomini è quotidianamente impegnato nelle ricerche. I Vigili del Fuoco e le forze dell'ordine hanno setacciato il fiume Adige da Bolzano fino alla diga di Mori, nel Trentino meridionale. Parallelamente è stato battuto palmo per palmo l'Altopiano del Renon, zona montana meta di passeggiate a nord di Bolzano. Sono state impiegate unità cinofile, droni per sorvolare le zone delle ricerche. Dei due nessuna traccia.

A denunciare la scomparsa della coppia era stato proprio il figlio Benno. Incalzato dai media, oltre che dagli inquirenti, nei giorni scorsi si era detto particolarmente provato e si era rifiutato di concedere ulteriori interviste: "Quello che si doveva sapere di questa storia è trapelato". Istruttore di fitness, 30 anni, Benno Neumair lavora in una scuola locale come insegnante. I genitori di alcuni alunni, dopo la scomparsa della coppia, avrebbero inviato alla direzione una lettera chiedendo la sua rimozione e spiegando che l'insegnante aveva già avuto atteggiamenti particolarmente aggressivi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia scomparsa, svolta nelle indagini: sospettato il figlio

TrentoToday è in caricamento