menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità: 45 assunzioni su 300 posti vacanti, Cgil chiede un incontro urgente

Sottodimensionate le nuove assunzioni promesse mesi fa e attuabili con il finanziamento straordinario di 1,5 milioni di euro nel bilancio della sanità provinciale. E' quanto denuncia la Cgil - FP che chiede un incontro urgente con l'assessora Borgonovo Re

Cgil sul piede di guerra per le promesse di assunzioni nella sanità pubblica: a fronte di circa 300 posti vacanti, tra aspettative e congedi parentali, la Provincia ha deciso di assumere solamente 28 infermieri, 4 ostetriche, 8 figure professionali oss, 4 anestesisti ed un medico di pronto soccorso. E' quanto denuncia il sindacato della funzione pubblica dopo un incontro avvenuto oggi presso l'Azienda Sanitaria. Per le nuve assunzioni è stato stabilito un finanziamento straordinario da 1,5 milioni di euro nel bilancio della sanità provinciale 2014. "E' ovvio che le assunzioni che verranno fatte non bastano - si legge nella nota del sindacato - quale sanità intendono garantire ai propri cittadini la Giunta e l'assessora? Chiediamo di poterci sedere attorno ad un tavolo per progettare un servizio di qualità nel rispetto del lavoro svolto da tutti gli operatori della sanità". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento