Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Visite nelle Rsa, la Provincia lavora alle linee guida per le riaperture

Segnana ha anticipato alcuni contenuti delle linee guida ai quali stanno lavorando i servizi provinciali

Riaprire alle visite di "contatto" da parte dei familiari degli ospiti delle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali), la Provincia ha annunciato di essere al lavoro anche su questo tema, molto sentito e che ha visto addirittura l'apertura di una petizione da parte di due donne, figlie di ospiti di strutture trentine. 

«Stiamo lavorando su linee guida specifiche, condivise con l'Azienda provinciale per i servizi sanitari e con le rappresentanze degli enti gestori per dare indicazioni al coordinatore sanitario e alle strutture su come gestire le visite dei familiari» ha affermato l'assessore alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia, Stefania Segnana. «L'obiettivo è garantire relazioni con contatto, come abbracci e strette di mano, tenuto conto della protezione vaccinale attualmente assicurata agli ospiti delle strutture e dell’attuale fase epidemiologica, il tutto ovviamente nel rispetto della normativa nazionale».

Segnana ha così anticipato alcuni contenuti delle linee guida ai quali stanno lavorando i servizi provinciali. «Sappiamo che le misure restrittive adottate in questi mesi sono state difficili soprattutto per le persone più fragili» ha aggiunto l'assessore «fra questi vi sono i nostri anziani ospiti nelle Rsa, che hanno purtroppo dovuto patire un'impoverimento delle relazioni socio affettive. La possibilità di contatto con i propri cari è fondamentale per il benessere psicofisico delle persone anziane, soprattutto per coloro che non possono più comunicare verbalmente. Ora finalmente - sono le conclusioni dell'assessore - abbiamo un orizzonte al quale guardare e possiamo dare garanzie più certe per la riapertura delle strutture alle visite».

La provincia ha affermato che in questi mesi il dialogo tra l'assessore alla Salute con Upipa e Spes, è stato costante ed aperto, così come lo sarebbe stato con il Comitato Familiari Ospiti della RSA. Le Linee guida, fermo restando le disposizioni emanate a livello nazionale, saranno espressione della collaborazione fra Assessorato, Azienda sanitaria e gli enti gestori, in particolare UPIPA e SPES, come hanno commentato anche le rispettive rappresentanti, Marisa Dubini e Paola Maccani: «Il gruppo di lavoro congiunto tra Upipa e Spes ha lavorato assiduamente in questo periodo, collaborando con Provincia e Apss per un aggiornamento tempestivo delle linee guida che consenta un graduale ma reale e constante miglioramento delle relazioni tra gli anziani residenti ed i loro cari, compatibilmente con l’evoluzione della pandemia».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visite nelle Rsa, la Provincia lavora alle linee guida per le riaperture

TrentoToday è in caricamento