Spesa: "Togliete l'obbligo del negozio più vicino a casa, i trentini ci rimettono"

Il candidato sindaco di Trento Degasperi: "Un chilo di patatine surgelate al negozio sotto casa 6,30 euro, al discount 0,80".

Via l'obbligo di fare la spesa solo nel supermercato più vicino a casa: la richiesta dei consiglieri comunali Maschio e Negroni e del consigliere provinciale Filippo Degasperi, candidato a sindaco per Onda Civica, è chiara ed è rivolta tanto al presidente della Provincia Maurizio Fugatti quanto al sindaco di Trento Alessandro Andreatta.

Un obbligo che i tre esponenti del neonato movimento civico (tutti ex Cinque Stelle) definiscono "inutile ed illogico". Il motivo è altrettanto chiaro: a rimetterci sono i trentini, che pagano di tasca propria questa limitazione, pur dovuta alle giuste misure per l'emergenza coronavirus. "Esempio pratico? - scrive su Facebook il consigliere Degasperi - Un pacco di patatine surgelate: al negozio di alimentar sotto casa 6,30 euro al chilo, al discount 0,80 euro al chilo.".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il divieto - scrivono i tre nella proposta - Poteva essere tollerato nel momento in cui, per l’impreparazione, la disorganizzazione e i tagli, gli ospedali erano in affanno, ma non oggi. Riteniamo che permettere di fare la spesa con prezzi che consentano la sopravvivenza a chi non gode delle ricche indennità dei componenti della Giunta provinciale e dei loro consulenti, sia il primo passo non più differibile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento