Attualità

Lutto nelle Acli: morto con il covid Gianpiero Guadagnini

Un altro lutto legato alla pandemia in Primiero

Un altro lutto per le Acli trentine e per la comunità del Primiero dovuto al covid. Dopo la prematura scomparsa di Guido Scalet, dirigente locale del patronato, il virus si è portato via anche Gianpiero Guadagnini, figura storica del movimento aclista nella valle. 

Direttore dell'Enaip del Primiero dal 1967 al 1987, negli anni ottanta rivoluzionò l'ente attivando corsi di formazione nel settore alberghiero e del legno. "Il suo sogno era quello di realizzare a Primiero una specifica scuola del legno. Così sua è stata l’idea,  esperienza pioneristica nel panorama provinciale, di organizzare gli stage estivi, così da consentire agli allievi di consolidare la preparazione, ma anche favorire un primo contatto con la realtà del lavoro" spiega una nota delle Acli.

Così lo ricorda il movimento aclista locale: "Sempre attento a cogliere e a interpretare i cambiamenti per offrire risposte ai bisogni emergenti, nei primi anni ottanta si prodigò per allestire la prima aula di informatica del Trentino. Una risorsa all’avanguardia per l’attività formativa degli allievi, ma anche uno strumento per soddisfare i nuovi bisogni di formazione degli adulti. Instancabile lavoratore, grande animatore di progetti e iniziative, Gianpiero lascia a Primiero un ricordo indelebile per la sua disponibilità, ma anche per i legami profondi di amicizia che ha saputo costruire con le persone che ha incontrato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nelle Acli: morto con il covid Gianpiero Guadagnini

TrentoToday è in caricamento