menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto via facebook di Mauro Zattera

foto via facebook di Mauro Zattera

Masso precipita sulla Ponale: reti metalliche distrutte, strada chiusa

Chiusa la strada panoramica, riservata a pedoni e ciclisti, sul Garda. Era stata riaperta dopo i lavori di messa in sicurezza

Ponale chiusa per frana. Sembra non esserci fine agli episodi che mettono sempre più a rischio la sicurezza sulla strada panoramica frequentata ogni anno da migliaia di turisti. Un grande masso, di circa due metri cubi, si è staccato dal versante sopra la strada, rompendo i cordini d'acciaio di ben tre reti paramassi installate con gli ultimi lavori. Lavori realizzati proprio per mettere in sicurezza, per l'ennesima volta, l'ex strada, da anni chiusa alle auto e "paradiso" di ciclisti ed escursionisti.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Riva del Garda e sono stati chiamati i geologi provinciali per decidere il da farsi. Il distacco si è verificato molto probabilmente in seguito ai piovaschi della notte. Fortunatamente non ci sono persone coinvolte. Il masso, per ora, è ancora lì e la strada rimane chiusa fino a nuovo ordine.

La strada era stata chiusa due volte negli ultimi due inverni. Nell'agosto 2017 un sasso caduto dalle rocce soprastanti colpì una bambina tedesca che stava facendo un'escursione con i genitori. Nell'ottobre dell'anno successivo una frana ostruì completamente la strada bloccando decine di escursionisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento