menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba colpita da un sasso sulla Ponale, genitori pronti a fare causa

Ancora grave la bimba di 3 anni colpita da un sasso sul sentiero panoramico che costeggia il Garda. I genitori, secondo quanto riporta il TGR, sarebbero pronti ad azioni legali

Non escludono azioni legali i genitori della bambina tedesca di 3 anni colpita da un sasso caduto dalle rocce sopra la strada della Ponale. L'incidente è avvenuto la settimana scorsa. La bimba è stata ricoverata in gravi condizioni all'ospedale di Borgo Trento a Verona.

I genitori, secondo la testimonianza raccolta dal TGR Trentino, sarebbero pronti a fare causa. Ma a chi? La questione è complicata: la strada, come si spiega nel servizio, è di proprietà congiunta di Anas e Provincia. Il Comune di Riva del Garda si è sempre chiamato fuori: si tratta di una "ex strada", e non di un vero e proprio sentiero, sebbene l'accesso sia consentito solo a pedoni e biciclette. Una commistione che ha causato in passaot non pochi problemi, tanto da far pensare a due "corsie" separate.

Nel 2004 la strada venne chiusa alle auto e trasformata in sentiero, i  lavori costarono allora mezzo milione di euro ed a più di dieci anni di distanza sarebbe in arrivo uno stanziamento di altrettanto valore per lavori  di manutenzione straordinaria: lle reti paramassi risalgono al periodo in cui la Ponale era ancora una strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento