Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

Ecco la ricerca del Sole 24 Ore: furti da autovetture tra i più bassi d'Italia, ma stupiscono i dati sul riciclaggio. Violenze sessuali e tentati omicidi sopra la media

Foto di Alessandro Paris

Le città più pericolose d'Italia? Contrariamente a quanto certi stereotipi farebbero pensare sono tutte al Nord. E' quanto emerge dalla classifica stilata dal Sole 24 Ore, che ha preso in esame una serie di reati rapportandoli con il numero di abitanti. Il "primato" spetta a Milano, che primeggia anche per numero di furti con destrezza e si contende il primo posto per gli scippi con Napoli. E Trento? La città del Concilio si piazza al 64° posto su 106 capoluoghi di provincia italiani.

Trento: tutti i dati sulla criminalità

Il numero di omicidi è tra i più bassi d'Italia, 2 in un anno, ma in molte altre città il dato è zero. Bassissimo il numero di furti da autovetture: 79 le denunce in un anno. Meglio di Trento, in questo ambito, ci sono solo Oristano, Sondrio, Pordenone, Verbania e Belluno. Ed in questo caso, sì, la top ten è tutta meridionale dal primo posto di Barletta al decimo di Palermo, con la sola eccezione di Roma al sesto. Per quanto riguarda le rapine Trento è all'81° posto con 87 casi, ovvero 16,1 ogni 100.000 abitanti. Al 98° per le estorsioni, al 79° per i furti con strappo: 31 denunce, al pari di noi, curiosamente, due città lontanissime come Catanzaro e Rovigo.

Se è vero che gli omicidi sono, fortunatamente, prossimi allo zero non è così per i tentati omicidi: in questo caso il Trentino è al 45° posto, vale a dire nella parte alta della classifica. Si parla pur sempre di 9 tentati omicidi, che rapportati alla popolazione ci collocano al pari di Caserta, dove i tentati omicidi in un anno sono stati 16, o Genova, a quota 14. Zero le denunce per mafia, una quella per associazione a delinquere, ma c'è un dato che balza agli occhi: quello sul riciclaggio.

Trento è al secondo posto per riciclaggio

Come abbiamo scritto in un altro articolo (clicca qui per approfondire) scorrendo i dati della ricerca del Sole 24 Ore non può non balzare agli occhi che Trento è al secondo posto per casi di riciclaggio ed uso di denaro sporco. E' un dato che stupisce, anche perchè le più alte percentuali di associazione a delinquere sono, chiaramente, altrove. Che i soldi della criminalità organizzata vengano riciclati al nord? Un'ipotesi che spiegherebbe anche il fatto che al primo posto per casi di riciclaggio troviamo Firenze, e nella top ten compare anche Modena.

Stupefacenti: più denunce che a Napoli

A stupire sono anche i numeri dei reati legati agli stupefacenti: con 383 denunce, ovvero 70,8 ogni 100.000 abitanti, Trento è al 32° posto. Numeri che avvicinano il capoluogo trentino a città come Foggia o Brindisi, addirittura più di Napoli, che con 2057 denunce, pari a 66,7 ogni 100.000 abitanti, è al 38° posto. Certo in questo caso, ma anche in altri, l'incisività delle forze dell'ordine rispetto a certi reati può rivelarsi maggiore rispetto alle metropoli e quindi dare luogo a molte più denunce d'ufficio. 

Violenze sessuali: siamo sopra la media

Un altro dato che desta allarme è quello legato alle violenze sessuali: in questo caso Trento è al 48° posto, quindi sopra alla media italiana. Si parla di 40 casi denunciati nell'anno preso in esame dalla ricerca, ovvero 7,4 casi ogni 100.000 abitanti. In questo caso il numero non è, purtroppo, rappresentativo della situazione reale. Purtroppo, perchè i dati forniti dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza rendono conto solamente dei reati "emersi", ovvero denunciati. E quello della violenza sessuale è un ambito da sempre sommerso, sepolto tra le mura domestiche nonostante il coraggio di molte vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabinieri di Trento, sequestrate 50mila confezioni di cosmetici all'arnica per mezzo milione di euro

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Autovelox sulle strade trentine, ecco dove saranno a gennaio

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • A 176 all'ora in galleria: beccato con il telelaser

Torna su
TrentoToday è in caricamento