Panizza sindaco di Cles? "Smentisco categoricamente"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Presa visione dell'articolo apparso oggi sul quotidiano "Trentino", che ipotizza la possibilità di una mia candidatura a sindaco di Cles, magari in cambio di una desistenza del PATT a Rovereto in favore del PD, preciso in maniera inequivocabile che non esiste alcuna ipotesi di una mia candidatura a sindaco, né per il Comune di Cles, né per qualunque altro comune del Trentino, compreso quello in cui risiedo (che non è Denno, bensì Campodenno) e che non esistono ipotesi di baratto né per Rovereto, né per altri Comuni. Semplicemente si è preso atto che l'attuale sindaco di Rovereto è espressione del PD e che giustamente il primo partito di Rovereto rivendica il proprio peso politico. 

Per quanto riguarda la realtà di Cles, fortunatamente il PATT dispone di uomini e di donne capaci e preparate e non avrà quindi alcun problema ad individuare una candidatura valida e autorevole da proporre per la guida del capoluogo noneso. 
Adesso siamo impegnati, assieme agli amici del PD e dell'UPT, a consolidare la coalizione e ad unirla dove è divisa, come nel caso di Cles (e non di Borgo Valsugana come ipotizza Mantovan). 
La sezione di Cles, dove il PATT anche alle ultime elezioni provinciali è confermato essere il primo partito, ha già aperto su questo obiettivo il dialogo con le altre due forze della coalizione provinciale.

Per quanto riguarda il mio impegno amministrativo, questo riguarda solo ed esclusivamente il mio incarico da Senatore. Alle politiche del 2013, ho ricevuto un forte mandato dai cittadini del Trentino, mandato che richiede il massimo impegno e che voglio onorare nel modo migliore possibile, e cioè senza assumere o puntare ad altre cariche.

Pertanto qualunque altra ipotesi circa il mio impegno amministrativo, fino alla fine dell'attuale legislatura nazionale, è da ritenersi priva d'ogni fondamento. 


Trento, 22 ottobre 2014
- Franco Panizza -

Torna su
TrentoToday è in caricamento