Elezioni supplettive: in Trentino il 26 maggio si eleggono due parlamentari

Corsa a tre nei collegi di Trento e Pergine per l'election day di maggio 2019. Ecco i sei candidati di centrodestra, centrosinistra e M5S

Il 26 maggio 2019 sarà un vero e proprio "election day" per il Trentino: oltre alle elezioni europee nel collegio della città capoluogo, Trento, ed in quello di Pergine Valsugana si terranno anche le elezioni supplettive. Gli elettori saranno dunque chiamati a nominare due parlamentari, che prenderanno il posto di Maurizio Fugatti e Giulia Zanotelli, i due deputati leghisti diventati rispettivamente presidente della Provincia e assessore alle elezioni amministrative dell'ottobre 2018.

Elezioni supplettive a Trento e Pergine: ecco i risultati...

Il centrodestra si presenta unito: Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia. Come per le provinciali anche questa volta la coalizione è a trazione leghista. I candidati sono entrambi del Carroccio: Martina Loss, storica militante leghista, consigliera comunale nel capoluogo, per il collegio di Trento e Mauro Sutto, consigliere comunale di Ospedaletto, per quello di Pergine. 

Elezioni europee in Trentino: ecco i risultati

Il centrosinistra si allarga e trova l'appoggio di Liberi e Uguali del Trentino, nell'Alleanza Democratica Autonomista, oltre a PD, Futura, UPT, Verdi e Socialisti. Due donne candidate, in questo caso. Per il collegio di Trento Giulia Merlo, 31 anni, militante nel PD da quando ne aveva 16, avvocato e giornalista. Per il collegio di Pergine Cristina Donei, già Procuradora della Val di Fassa, insegnante. 

Candidati decisi dai militanti sulla piattaforma Rousseau per il Movimento Cinque Stelle. I più votati sono risultati essere Lorenzo Leoni, storico militante con un particolare interesse per l'ambiente, per il collegio di Trento e Rosa Rizzi, ladina, avvocato, per il collegio di Pergine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento