Mellarini battuto da Donatella Conzatti: "E' uno Tsunami, ma io ho raddoppiato"

L'ex compagna di partito, passata al centrodestra dopo la fallita scalata all'Upt, viene eletta mentre l'assessore rimane fuori dai giochi

Meellarini e Conzatti, prima della rottura

Nella valanga che ha sommerso il centrosinistra trentino Tiziano Mellarini, segretario dell'Upt e due volte assessore provinciale, si è visto sorpassare dall'ex collega di partito Donatella Conzatti, che lo sfidò alla segreteria dell'Upt per poi passare, nemmeno due mesi fa, al centrodestra. Una sconfitta amara dunque per il candidato del centrosinistra autonomista nella "sua" Vallagarina dove si è fermato al 30,31%. 

"È uno Tsunami che ha spazzato via il centrosinistra, una coalizione che a livello locale ha dato risposte alla comunità trentina in un momento di forte cambiamento a livello nazionale che poi ha interessato anche il Trentino" questo il commento rilasciato all'Ansa questa mattina.

L'assessore si die sereno, e parla di sconfitta di coalizione piuttosto che personale. "Io ho raddoppiato i voti rispetto a chi, invece, è stato eletto in Senato con i voti della Lega pur correndo per Forza Italia" dice, riferendosi alla Conzatti, eletta al senato con il 37,42%. Dobbiamo capire il motivo di questa sconfitta in tempi rapidi e a mente lucida e dare via ad azioni concrete per governare il prossimo ottobre" conclude, pensando già alle prossime elezioni provinciali, con il timore che la "valanga" possa colpire anche a livello locale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto precipita nella scarpata: morta ragazza di 18 anni

  • Alla guida completamente ubriaca provoca incidente davanti ai carabinieri

  • Scivola e precipita in un dirupo: donna muore sotto gli occhi del marito

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Boscaiolo morto a Tione: è Paolo Valenti, papà di tre figli ed ex calciatore

Torna su
TrentoToday è in caricamento