Elezioni comunali 2020

Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

Corsa al ballottaggio anche a Riva, dove il sindaco uscente ha collezionato meno del 35% delle preferenze

Ballottaggio anche per gli elettori di Riva del Garda, lo scontro è aperto tra il sindaco uscente Adalberto Mosaner (34,72%) e la candidata Cristina Santi (32,86%). I due candidati più votati si sfideranno al ballottaggio domenica 4 ottobre. Erano cinque in totale i candidati alla carica di sindaco con il sostegno di 18 liste si sono presentati alle elezioni per il rinnovo dell'amministrazione di Riva del Garda, domenica 20 e lunedì 21 settembre.

Ballottaggio a Riva del Garda: i risultati

Mosaner aveva l'appoggio di 5 liste: La Sinistra Riva Del Garda, Popolari Moderati, Autonomisti Per Riva Caproni, Riva Bene Comune Futura, Pd Partito Democratico Del Trentino. Ad affiancarlo meno del 2% in meno delle preferenze è Santi, che invece godeva del sostegno di 6 liste: Rivanità, Vivi Riva Con Cristina Santi Autonomisti, Giorgia Meloni Fratelli D'italia, Lista La Rocca Uniti Si Cambia, Lega Autonomia Salvini Trentino, Forza Italia Berlusconi Presidente Santi.

Sono invece rimasti fuori al primo turno i candidati Mauro Malfer (27,94%), appoggiato dalle liste Nuova Riva, Patt, Progetto Civico, La Riva, La Scelta Ambiente Cultura Rispetto Solidarietà, Andrea Matteotti (3,44%) del Movimento 5 Stelle e Laura Fraboschi (1,05%) con La Ninfea Movimento Ecocivico Riva Del Garda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

TrentoToday è in caricamento