menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avvistata la lince B132 mentre attraversa la strada

L'esemplare da 13 anni abita le montagne trentine, in particolare quelle attorno alla val di Ledro

Un evento particolare e raro, che non si vede tutti i giorni. La lince B132, felino presente in Trentino da 13 anni, è stata avvistata dall’autista di una corriera in val d’Ampola, nella zona della valle di Ledro. L’animale, un maschio adulto del peso di circa 25 chilogrammi, unica lince nota agli esperti in Trentino, ha attraversato la strada di corsa la sera di venerdì 12 marzo 2021 proprio mentre passava il mezzo guidato da Alessandro Pialorsi. L’episodio è stato ripreso nel video della telecamera di servizio del pullman, tra lo stupore di conducente e passeggeri. Si tratta di un documento eccezionale, secondo gli esperti del settore Grandi carnivori della Provincia autonoma di Trento, che vede protagonista un animale estremamente elusivo monitorato costantemente dal 2008.

La lince B132, di 15 anni di età, da 13 anni abita le montagne trentine, in particolare quelle attorno alla val di Ledro. Qui è arrivata dopo essere giunta con un lungo spostamento dal Cantone di San Gallo in Svizzera, Paese sulle cui Alpi vivono circa un centinaio di esemplari. Quella di B132 è una presenza nota agli esperti faunistici della Provincia di Trento, ma sempre molto discreta. Capita raramente infatti di poterla vedere. Così è stato venerdì sera, poco prima delle 20. La corriera in servizio in val d’Ampola, guidata da Pialorsi, stava percorrendo la strada con il buio. Nel video si scorge l’animale mentre attraversa velocemente la strada. Sbuca dal lato sinistro del mezzo, poi continua a correre illuminato dai fari e salta il muretto, scomparendo alla vista.

L’esemplare B132 è l’unica lince della cui presenza in Trentino vi sia certezza; gravita soprattutto sulle montagne attorno a Ledro, in particolare in val d’Ampola. Per approfondire la conoscenza della storia di questo felino è possibile consultare i rapporti sui Grandi carnivori online (grandicarnivori.provincia.tn.it) che si sono succeduti dal 2008, anno di arrivo della lince B132 in provincia. La specie è presente sulle Alpi in Svizzera in Slovenia, con pochissimi esemplari anche in Austria e Francia. In Slovenia un progetto di ripopolamento denominato Life Lynx sta cercando di riportare l’affascinante felino anche sulle Alpi orientali, dove è sempre stato presente fino all’inizio del secolo scorso quando scomparve su tutto l’arco alpino. Anche la popolazione svizzera dalla quale proviene B132 deriva da reintroduzioni effettuate negli anni ’70 ed ’80 del secolo scorso.

Controllata con l'impiego del radio collare gps, è tenuta sotto monitoraggio costante da parte della Provincia, anche grazie al radio collare GPS per ben due volte. "L’animale" sottolinea la nota stampa dell'ufficio stampa della Pat "ha sempre avuto il rispetto da parte anche del mondo venatorio, come dimostra la sua lunga presenza nel territorio trentino, così ricco da ospitare tutti i grandi carnivori (oltre alla lince anche l’orso, il lupo e infine lo sciacallo dorato giunto per la prima volta nelle Alpi negli ultimi anni)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento