A22: ecco il nuovo Suv Hyundai a idrogeno

Nuovo mezzo consegnato ad Autobrennero dal direttore generale di Hyundai Italia. Il bilancio per la mobilità sostenibile ammonta a 19 milioni di euro

Nuovo Suv a idrogeno in dotazione alla Autostrada del Brennero Spa. Il mezzo sostenibile è stato conegnato ai vertici della società dal direttore generale di Hyundai Italia, Andrea Crespi. Il Suv, elettrico ed alimentato ad idrogeno, è capace di percorrere 600 chilometri con un pieno. Sul fronte idrogeno A22 ha aperto nel 2014, nei pressi della stazione autostradale di Bolzano Sud, il primo e al momento ancora unico impianto italiano di produzione e distribuzione di idrogeno aperto al pubblico.

"Sono passati pochi giorni da quando le piazze di tutto il mondo si sono riempite di ragazzi che chiedono maggiore attenzione per il Pianeta che sono destinati a ereditare. Tra le sfide da vincere c’è sicuramente quella della “decarbonizzazione” dei trasporti" scrive in una nota la società. Un obiettivo che si traduce anche in investimenti: il Piano per la Mobilità Sostenibile approvato dal CdA ammonta a 19.582.000 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono principalmente sei i punti sui quali si struttura: il potenziamento dell’odierna infrastruttura di ricarica per i veicoli elettrici a batteria; l’introduzione di una rete per la ricarica dei veicoli elettrici aziendali; la realizzazione lungo l’asse autostradale di quattro nuove stazioni di rifornimento per i veicoli a idrogeno; il potenziamento dell’infrastruttura per il rifornimento dei veicoli alimentati a GPL; il potenziamento dell’infrastruttura per il rifornimento dei veicoli alimentati a GNC; la realizzazione di stazioni di rifornimento per mezzi pesanti alimentati a GNL. A questo, si aggiunge una flotta aziendale che a breve raggiungerà le 106 unità ad alimentazione green. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: due fratelli morti a distanza di tre giorni

  • Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

Torna su
TrentoToday è in caricamento