Passi dolomitici: basta chiusure, si pensa ad una "vignetta" a pagamento

Incontro tra l'assessore Failoni e le realtà territoriali: bocciate le sperimentazioni degli ultimi due anni, si pensa ad un pedaggio per le strade dolomitiche

Lae auto elettriche Tesla a passo sella durante le chiusure dell'estate

Non più passi chiusi per alcune giornate nel corso dell'estate,ma una "vignetta" che consenta il transito a pagamento sulle strade delle Dolomiti. E' questa l'idea emersa al termine di un vertice tra l'assessore provinciale al Turismo Roberto Failoni ed i vertici del Comun General de Fascia, sindaci e APT. 

Tutti gli enti presenti, spiega una nota della Provincia, hanno di fatto bocciato le sperimentazioni degli ultimi due anni con i cosiddetti "green days" ovvero giornate di chiusura totale dei passi alle auto. 

Gli operatori turistici hanno chiesto una soluzione più strutturata e definitiva, tenendo conto che i problemi principali della viabilità non riguardano i passi, ma le strade della Val di Fassa. Fra le soluzioni emerse, per gli anni a venire, quella di proporre ai turisti una sorta di "vignetta", ovvero un pedaggio per l'accesso ai Passi, i cui proventi possano poi essere utilizzati per migliorare la viabilità e potenziare il trasporto pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La posizione emersa da questo incontro - ha sottolineato Failoni - mi sembra decisamente contraria alle limitazioni, per lo meno alle modalità con cui si è proceduto negli ultimi anni. Ne parlerò venerdi in Giunta provinciale e prenderemo una decisione. Per il futuro dovremo confrontarci, in brevissimo tempo, con il Veneto e con l'Alto Adige. Ora è urgente decidere il da farsi per la prossima estate per poi arrivare ad una soluzione definitiva per gli anni a venire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Limiti di velocità solo per le moto sulle strade di montagna

Torna su
TrentoToday è in caricamento