menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
orso ripreso da fototrappola. Franco Cadonna - Archivio Servizio Foreste e fauna PAT

orso ripreso da fototrappola. Franco Cadonna - Archivio Servizio Foreste e fauna PAT

Orso investito a Pelugo

Un altro investimento di orso, dopo quello di Vezzano: l'animale è fuggito, l'automobilista è incolume. La notizia compare nell'aggiornamento del Servizio Foreste e Fauna

 Dopo un'estate segnata dalla presenza dell'orsa con 4 cuccioli sul Brenta, dall'investimento dell'orso a Pelugo e dal documentato ritorno della lince in Val del Chiese, il Servizio Foreste e Fauna aggiorna la situazione con i dati del  mese di settembre. Ecco il comunicato:

Nel mese di settembre non si sono riscontrate particolari novità relativamente alle popolazioni di grandi carnivori presenti in Trentino.

Le femmine di orso con cuccioli a seguito continuano ad essere segnalate sul massiccio del Brenta e nelle aree adiacenti, senza evidenti spostamenti di zona, compresa l’orsa con 4 piccoli, che è stata avvistata ancora in compagnia di tutta la cucciolata.

Nella notte tra il 25 e il 26 settembre, all'altezza di Pelugo, in Val Rendena, è stato investito uno degli orsi marcati con radio collare (M49), il quale dopo l’impatto si è allontanato ed ha ripreso la sua strada verso la montagna. Incolume il conducente dell’auto.

I lupi continuano i loro spostamenti sul territorio nelle zone di stabile presenza, con l’accertata riproduzione di alcuni dei branchi noti.

La lince (con ogni probabilità sempre l’esemplare denominato B132) sarebbe stata avvistata il 27 settembre in Val Daone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
  • Meteo

    Nevica sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Addio alla Rosetta: Levico perde una nonna speciale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento