menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Porfido: le Asuc gestiranno gare e incassi, via libera al disegno di legge

Clausola sociale e gestione di gare e incassi da parte delle Asuc. "Una vera e propria riforma" per Viola, uno dei firmatari, più critico Degasperi

Via libera della Seconda Commissione al disegno di legge sul settore porfido, frutto dell'unificazione di tre diverse proposte,  firmate da Olivi, Viola e Degasperi. Un "messaggio forte ad un settore al quale dobbiamo restituire un po' di fiducia" per l'assessore Olivi. "Una vera e propria riforma, un testo che va oltre le aspettative iniziali" per il consigliere di Progetto Trentino Walter Viola. Al contrario un testo che "interviene anche su altri temi, e che presenta criticità non ancora risolte" secondo il consigliere del M5S Filippo Degasperi: gli 8 articoli del suo diisegno di legge sono stati respinti, sebbene in realtà alcuni aspetti siano stati recepiti dalla "riforma" per stessa ammissione delconsigliere.

Il disegno di legge introduce la "clausola sociale" in virtù del quale le aziende dovranno presentare un piano di riassunzione per il rinnovo della concessione estrattiva, parallelamente vi saranno proroghe alle concessioni per aziende che creano  consorzi e reti di imprese. Altra novità: le gare sarannno bandite dalle Asuc che emetteranno l'atto di concessione ed incasseranno direttamente i canoni.

Riguardo a quest'ultimo aspetto l'assessore Olivi ha precisato: "Potevamo non toccare l'argomento; questa non è una legge sulle Asuc, tuttavia il tema è stato affrontato perché l'attuale disciplina era stata da tutti definita anacronistica ed era bene tirare una linea più netta che distinguesse i ruoli. In questo senso sarebbe forse opportuno che da questa stessa commissione partisse il richiamo alla revisione dell'intero impianto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento