rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Oltrefersina / Viale Verona

Anziani, occhio alla truffa. La Questura mette in guardia

Cresce dell'8% all'anno il numero di vittime di reati con più di 65 anni d'età: anche la Questura di Trento partecipa alla campagna di sensibilizzazione e mette in guardia da possibili truffe grazie ad una serie di video

Anziani sempre più vittime di reati: lo dicono i dati  divulgati dalla Questura di Trento che si appresta a lanciare una campagna di sensibilizzazione mirata. Gli over 65 sono sempre più nel mirino di ladri e truffatori: in Italia nel 2013 il numero delle vittime di reato di età superiore ai 65 anni è aumentato dell'8% rispetto all'anno precedente, confermando un trend in crescita da alcuni anni.

Per la campagna di sensibilizzazione sono stati realizzati tre cortometraggi interpretati dal "nonno Libero" di Rai Uno Lino Banfi, e mettono in scena casi purtroppo "classici" di reati ai danni delle persone anziane. Un primo video riguarda i raggiri compiuti da truffatori che si presentano come amici dei figli, un altro i tentativi di furto durante il prelievo al bancomat, mentre un terzo (vedi video sotto) mette in scena una truffa che purtroppo ha fatto molte vittime: un anziano dopo aver ritirato i soldi in banca, viene agganciato da una avvenente signorina che spacciandosi per un funzionario della stessa banca,  dice che avrebbe dovuto  controllare il contante ritirato allo sportello perchè c'era stato un probabile errore; distraendo l'anziano sostituisce prontamente la busta con i soldi, con una piena di cartastraccia,  ma  fortunatamente l'intervento del figlio della vittima smaschera la truffatrice. I video sono disponibili sul canale You Tube della Polizia di Stato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziani, occhio alla truffa. La Questura mette in guardia

TrentoToday è in caricamento