menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Si perdono per colpa degli alberi abbattuti dal maltempo: calati per 40 metri dai soccorritori

L'episodio nella notte. Protagonisti due ragazzi di Treviso, che sono stati imbragati e calati per circa 40 metri tra rocce verticali dal soccorso alpino

Hanno perso la traccia del sentiero a causa degli alberi caduti per il maltempo lo scorso autunno. È accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì a Vanoi, dove due ventenni di Treviso sono stati individuati e tratti in salvo dal soccorso alpino, che li ha riportati a Caoria.

I ragazzi si trovavano nelle vicinanze del sentiero delle miniere e stavano tornando dalla malga Fiamena quando si sono persi. A quel punto i due - entrambi di 20 anni e residenti a Caerano di San Marco (Tv)  - hanno proseguito nel bosco fino a quando non si sono trovati davanti dei pericolosi salti di roccia e hanno perciò chiamato il 112, poco prima di mezzanotte.

Il personale del soccorso alpino è intervenuto tempestivamente individuando i due giovani, illesi, grazie alle coordinate gps. Cinque soccorritori hanno raggiunto i trevigiani nella zona scoscesa di Boal de Carpenè, a 1100 metri, li hanno imbragati e calati per circa 40 metri tra rocce verticali. L'intervento si è concluso alle 2:30.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento