menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pordoi: giovane di Canazei travolto dalla valanga in fuori pista

Si trovava fuori pista insieme a quattro compagni il ragazzo trentino salvato dal Soccorso Alpino veneto nel pomeriggio di sabato 2 febbraio

Sono usciti dal tracciato per un fuori pista che poteva costare loro la vita: cinque sciatori, tra cui un giovane di Canazei, sono stati estratti da una valanga caduta in prossimità del passo Pordoi. E' successo nella giornata di sabato 2 febbraio, dopo le abbondanti nevicate della notte. 

E' bene sottolineare che non si tratta di scialpinisti, ma di semplici sciatori, dato che tutti e cinque erano sprovvisti della dotazione d'emergenza: pala, sonda e dispositivo Artva. Il ragazzo di canazei è stato completamente sommerso dalla neve, gli amici sono riusciti ad individuare il punto in cui si trovava ed hanno chiamato  i soccorsi. 

Per il maltempo l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, decollato non appena è scattato l'allarme, è riuscito ad arrivare solo fino ad Arabba, dove la jeep del Soccorso alpino e speleologico Veneto era pronta per il trasporto a monte di personale medico, unità cinofila e tecnico di elisoccorso. Fortunatamente i soccorritori sul posto sono riusciti ad estrarre lo sciatore dalla neve incolume. L'elicottero è quindi rientrato. 

La valanga aveva circa 20 metri di fronte per una trentina di lunghezza. Il giovane travolto è rimasto totalmente sommerso. I quattro compagni, che avevano visto il punto in cui era sconparso, hanno subito iniziato a scavare con le mani e sono riusciti a individuarlo, dopo avere trovato uno sci, e a liberargli il volto dopo pochi minuti, mentre uno di loro dava l'allarme. Il ragazzo è poi stato estratto dai soccorritori sopraggiunti dalla pista non distante. In via precauzionale è stato trasportato all'ospedale di Cavalese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento