menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Suo figlio ha avuto un incidente, servono soldi": truffatore arrestato

Ennesimo caso di "truffa dell'incidente". Questa volta i carabinieri, allertati da un cittadino, hanno colto il truffatore in flagrante

Un nuovo caso di "truuffa dell'incidente" a Rovereto. Ieri mattina un anziano residente della Città della Quercia ha ricevuto la telefonata di un sedicente avvicato il quale riferiva che il figlio della vittima era rimasto  coinvolto inn un incidente, particolare ancora più odioso: il truffatore chiedeva un "riscatto" poichè il figlio si sarebbe trovato in stato di fermo presso una caserma dei carabinieri. 

Fortunatamente l'anziano ha capito che si trattava di una truffa ed ha chiamati i carabinieri. Militari in divisa ed in borghese si sono messi alla ricerca del truffatore in tutto il centro città. Verso mezzogiorno gli uomini dell'Arma hanno notato una scena indubbiamente riferibile alla medesima truffa. Un'anziana signora stava parlando in maniera concitata, sulla porta di casa, con un uomo che alla fine riusciva ad allontanarsi in tutta fretta stringendo in mano un sacchetto di plastica. 

L'uomo è stato immediatamente fermato. Il sacchetto conteneva un orologio e gioielli per un valore  di circa 2500 euro. Interrogato non ha potuto far altro che confessare di essere l'autore della truffa in questione. Trasferito in carcere è in attesa di comparire davanti al giudice per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento