menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trentini a quattro ruote: la regione al primo posto per numero di auto in Italia

Trentino Alto Adige di molto sopra alla media nazionale. L'Italia è essa stessa al primo posto in Europa per numero di auto pro-capite, la nostra regione guida la classifica italiana staccando di parecchie unità l'Umbria al secondo posto

L'Italia è la nazione europea con più auto pro-capite, ed il Trentino Alto Adige è in cima alla classifica italiana. Siamo la regione con più automobili in rapporto alla popolazione. Lo afferma un rapporto di Autopromotec, riferito ai dati del 2014. La media nazionale è di 61 veicoli ogni 100 abitanti, la più alta d'Europa; quella regionale è di 77.

Secondo l'interpretazione dell'osservatorio che ha redatto il raporto il dato sarebbe però falsato dal fatto che per ragioni di opportunità fiscale sono molte le auto immatricolate nelle province di Trento e Bolzano che però non sono effettivamente presenti sul territorio. Questo particolare ha fatto escludere la regione dalla classifica, il cui primato va quindi all'Umbria, dove circolano 68 vetture ogni 100 abitanti.

Seguono Piemonte, Valle d'Aosta e Molise (entrambe con 65), Marche (64) e Friuli Venezia Giulia, Toscana e Lazio (63). Da notare che la Lombardia vanta una delle più basse densità del Paese, 59 auto ogni 100 abitanti. La media del Nord Italia è pari a 61, quella del Centro di 64, quella del Sud di 58 e quella delle Isole di 62. Uno dei motivi della presenza di così tante auto in Italia è anche la longevità dei veicoli: l'età media dei mezzi circolanti è tra le più alte del continente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento