Tassullo: i lavoratori temono la svendita dell'azienda

Oggi l'asta fallimentare che parte da una base di 7 milioni e 192 mila euro con rialzi minimi di 100 mila euro. Il timore, più che circostanziato, è che la vendita vada deserta in attesa di una gara al ribasso o, come da sempre temono i lavoratori, di una vendita frammentata

E' in programma per oggi al mezzogiorno la prima vendita pubblica in lotto unico del cementificio noneso Tassullo Spa.

L'asta parte da una base di 7 milioni e 192 mila euro con rialzi minimi di 100 mila euro.

Il timore, più che circostanziato, è che la vendita vada deserta: in attesa di una gara al ribasso o, come da sempre temono i lavoratori, di una vendita frammentata anzichè in blocco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'auspicio di lavoratori e sindacati è che si faccia avanti una cordata locale con un'offerta che possa salvare la produzione, gli 80 dipendenti e le centinaia di soci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento