Tassullo: i lavoratori temono la svendita dell'azienda

Oggi l'asta fallimentare che parte da una base di 7 milioni e 192 mila euro con rialzi minimi di 100 mila euro. Il timore, più che circostanziato, è che la vendita vada deserta in attesa di una gara al ribasso o, come da sempre temono i lavoratori, di una vendita frammentata

E' in programma per oggi al mezzogiorno la prima vendita pubblica in lotto unico del cementificio noneso Tassullo Spa.

L'asta parte da una base di 7 milioni e 192 mila euro con rialzi minimi di 100 mila euro.

Il timore, più che circostanziato, è che la vendita vada deserta: in attesa di una gara al ribasso o, come da sempre temono i lavoratori, di una vendita frammentata anzichè in blocco.

L'auspicio di lavoratori e sindacati è che si faccia avanti una cordata locale con un'offerta che possa salvare la produzione, gli 80 dipendenti e le centinaia di soci.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento