Domenica, 21 Luglio 2024
Il caso

La task force anti lupo si rivela un fiasco clamoroso

Nemmeno i cacciatori la vedevano di buon occhio: "Non ci servono dei supereroi"

Doveva essere una task force pronta a dare la caccia ai lupi in Tirolo; si è rivelato un autentico buco nell’acqua. Dei dodici membri previsti solo due hanno fatto parte del team e nessun animale è stato abbattuto, come riporta la Tiroler Tageszeitung.

Una task force che non era affatto gradita dai cacciatori tirolesi e che, tra le altre cose, era munita di visori notturni, vietati in Austria per le attività di caccia. Il presidente dei cacciatori del Tirolo orientale Hans Winkler aveva detto a tal proposito: “Non serve un'unità speciale di dodici apostoli che fanno i supereroi”.

L’obiettivo che si era posta la task force era quello di abbattere un lupo nella zona di Lienz, non lontano peraltro dal confine con l’Alto Adige. L’animale è ritenuto responsabile di una serie di sbranamenti; tuttavia, ad oggi è ancora libero nei boschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La task force anti lupo si rivela un fiasco clamoroso
TrentoToday è in caricamento