Raggi gamma dalla collisione di due stelle: un'altra scoperta del team trentino Virgo

Rilevati i raggi gamma prodotti dalla collisione di due stelle di neutroni, la scoperta presentata a Washington con un collegamento da Trento

Proseguono le scoperte legate alle onde gravitazionali, con l'importante partecipazione dell'Università di Trento nel progetto Virgo: oggi è stata diffusa la notizia di un'osservazione di onde di raggi gamma in seguito alla collisione di due stelle di neutroni. I dati raccolti dal rivelatore italiano Virgo sono stati analizzati dal team della Facoltà di Scienze di Povo guidato dal professor Giovanni Prodi.

Durante la conferenza stampa di presentazione tenutasi a Washington c'è stato anche un collegamento con Trento durante il quale sono stati esposti i risultati dell'osservazione. Fino ad ora era stato solamente ipotizzato che il "gamma ray flash", com'è chiamato in inglese, fosse generato dalla collisione di stelle di neutroni. La scoperta è avvenuta il 17 agosto alle ore 14.41, ora  italiana, oggi la teoria è stata confermata e presentata al mondo scientifico. 

Le stelle di neutroni sono le più piccole e dense, e si formano in seguito all'esplosione di stelle massicce che diventano supernovae. Il "flash" di raggi gamma emesso in seguito alla collisione è stato rilevato per circa 100 secondi. Due secondi dopo il rilevamento dell'onda di raggi gamma sono state rilevate le onde gravitazionali legate alla collisione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un tempo sufficiente per stabilire una precisa connessione tra i due eventi e, di seguito, l'esatto punto di collisione delle due stelle, grazie alla triangolazione fornita dalle diverse stazioni di rilevamento come Virgo, in Italia, e Ligo, negli Stati Uniti. Un'ulteriore scoperta che porta, tra le altre, la firma del gruppo formato da ricercatori del Tifpa di Trento e dell'Infn di Padova. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus, i decessi aumentano: 15 in un giorno, tra cui una donna di 49 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento