Cronaca

Soccorso alpino, doppio intervento in notturna per salvare tre escursionisti

Elicottero in volo in Val di Fassa e sulle Pale di San Martino: un uomo si era infortunato, due donne si erano perse

Due interventi del soccorso alpino nella serata di giovedì 19 agosto: il primo poco dopo le 20 di ieri quando la centrale è stata allertata per un escursionista di Sèn Jan di Fassa del 1971 infortunatosi a una spalla mentre, in fase di discesa, è scivolato sul ghiaione a valle della Sforcela del Ciadin in Val San Nicolò, a una quota di circa 2.600 metri.

Il tecnico di centrale operativa del Soccorso alpino e speleologico, con il coordinatore dell'area operativa Trentino settentrionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero ed ha attivato gli operatori delle stazioni di Centro Fassa e di Moena, che si sono portati in piazzola per dare supporto all'equipaggio in caso di bisogno. Salito in quota, l'elicottero ha individuato immediatamente l'infortunato ed ha verricellato sul posto il tecnico con l'equipe medica.

Dopo le prime cure sanitarie, l'uomo e la persona che era con lui sono stati recuperati a bordo dell'elicottero con il verricello, prima del sopraggiungere della nebbia. Dopodiché, l'infortunato è stato trasferito momentaneamente a passo Valles, insieme all'equipe medica, per consentire all'elicottero di effettuare un secondo intervento di soccorso in montagna: intorno alle 20.40, infatti, la centrale è stata allertata per due escursioniste, di 44 e 28 anni, entrambe originarie della provincia di Bologna, che si erano attardate e con il buio avevano perso l'orientamento nei pressi di cima Venegiota, sul gruppo delle Pale di San Martino.

Le donne, che si trovavano a una quota di circa 2.300 metri ed erano illese, sono state individuate dall'elicottero, anche grazie ai visori notturni, e raggiunte dal tecnico di elisoccorso, calato con il verricello. Dopo un breve tratto a piedi, sono state imbarcate a bordo in hovering e trasferite a passo Valles dove avevano la macchina. L'infortunato dell'intervento precedente è stato recuperato a bordo ed elitrasportato all'ospedale di Cavalese. L'elicottero è rientrato in base intorno alle 21.20.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso alpino, doppio intervento in notturna per salvare tre escursionisti

TrentoToday è in caricamento