menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sì agli spostamenti verso le seconde case in Trentino

L'ultimo Dpcm contiene una novità sostanziale rispetto a quanto previsto nel periodo pre-natalizio

Spostarsi tra regioni per raggiungere le seconde case si può. E' questa la principale novità rispetto al passato dell'ultimo Dpcm, che sarà in vigore fino al 5 marzo. Per le regioni a vocazione turistica invernale come il Trentino significa che, in teoria, potrebbero riprendere i flussi turistici dalle regioni vicine, come Lombardia e Veneto, che attualmente sono in zona rossa.

Chi ha una seconda casa in Trentino potrebbe essere invogliato a raggiungerla non solo per una vacanza sulla neve (pur con gli impianti sciistici chiusi) ma anche per godere della maggiore libertà garantita in una zona gialla. Su questo punto, però, il dirigente della Protezione Civile trentina Raffaele De Col sembra mettere le mani avanti: "Non potranno spostarsi liberamente sul territorio". Il Governo, tuttavia, non pare essersi espresso in tal senso.

La deroga vale anche per le seconde case prese in affitto sul lungo periodo, ma lo spostamento è consentito solamente con il proprio nucleo familiare. Non si può, per capirci, spostarsi nella seconda casa fuori regione con gli amici. Per tornare nella regione di provenienza sarà sufficiente invocare la norma che garantisce, in qualsiasi momento, il ritorno alla propria residenza o domicilio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento