Cronaca Lona-Lases

'Ndrangheta, Dia: 46 clan "locali", nominata Lona-Lases

Nella relazione si parla di "significativi risultati operativi restituiscono l’immagine di una ‘ndrangheta perfettamente radicata e ben inserita nei centri nevralgici del mondo politico-imprenditoriale anche nei contesti extraregionali"

C'è anche il Trentino, con il Comune di Lona-Lases, nella relazione semetrale al Parlamento della Dia (Direzione investigativa antimafia) di luglio-dicemrbe 2020. Secondo questa relazione, la 'ndrangheta avrebbe installato ben 46 strutture di coordinamento, dette "locali", sul territorio nazionale: 1 in Trentino Alto Adige, 25 in Lombardia, 1 in Veneto, 14 in Piemonte, 3 in Liguria e 1 in Valle d'Aosta.

Nella relazione si parla di "significativi risultati operativi restituiscono l’immagine di una ‘ndrangheta perfettamente radicata e ben inserita nei centri nevralgici del mondo politico-imprenditoriale anche nei contesti extraregionali". Oltre che di "capcità espansionistiche delle cosche". Il documento entra poi nello specifico parlando di una nota "tendenza delle organizzazioni criminali di tipo mafioso a riciclare e reinvestire capitali di provenienza illecita prediligendo i territori caratterizzati da un tessuto economico florido come nel caso del Trentino - Alto Adige/Sudtirol".

A ottobre del 2020, è stata resa nota la maxi-operazione denominata "Perfido" nella quale i carabinieri del  Ros (Raggruppamento operativo speciale) e dei comandi provinciali di Trento, Roma e Reggio Calabria hanno accertato l'esistenza e l'operatività di una locale di ‘ndrangheta nella provincia di Trento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta, Dia: 46 clan "locali", nominata Lona-Lases

TrentoToday è in caricamento