Rapina con pistola alla sala slot di Cavalese: denunciato un anno dopo

Un anno di indagini hanno permesso di risalire al rapinatore, un uomo della Val di Fiemme ora denuunciato a piede libero

Comparirà davanti al giudice a più di un anno dal fatto il rapinatore di una sala slot di Cavalese che l'8 aprile 2016 aveva fatto irruzione nel locale approfittando del fatto che la giovane dipendente fosse rimasta sola. Con il volto travisato e la pistola in pugno aveva  intimato alla commessa di consegnarle il denaro, poi si era dileguato portandosi via un bottino di 6.800 euro. Dopo una lunga attività investigativa da parte del Nucleo Operativo dei carabinieri si è arrivati ad individuare l'uomo, residente in Val di Fiemme, ed a raccogliere indizi tali da far scattare la denuncia a piede libero ed il rinvio a giudizio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Coronavirus in Trentino: nuovo picco di contagi, 79 classi in quarantena e due pazienti in rianimazione

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento