menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Posta a giorni alterni: si parte oggi. Rossi: "Lavoratori socialmente utili per sopperire ai tagli"

Consegna un giorno sì eunno no inn 31 Comuni trentini, la Provincia è in ritardo con la trattativa

Inizia oggi, lunedì 4 dicembre, la consegna della posta a giorni alterni in 31 comuni trentini della Bassa Valsugana, Tesino, Primiero, Vanoi, Valle dei Laghi, Valle di Cavedine e Giudicarie, secondo il piano di tagli di Poste Italiane. La Provincia, per voce del presidente Ugo Rossi, continua a ribadire la massima contrarietà  ma la contrattazione si muove a rilento e dal 22 gennaio la consegna a singhiozzo, dalla quale sono esclusi i quotidiani, verrà estesa anche ad altri comuni.

L'Alto Adige non si è fatto cogliere impreparato dalla riorganizzazione di Poste Italiane ed ha raggiunto con la società un accordo che prevede  l'istituzione di un nuovo centro di smistamento a Bolzano, assumendosi parte  dei costi per sopperire ai tagli. Proprio da questo centro potrebbe arrivare un aiuto anche per la consegna della posta in Trentino, ma come detto, si tratta solo di ipotesi. L'idea, ribadita da Rossi nel uestion time dei giorni scorsi in Consiglio provinciale, è quella di utilizzare unna parte dei lavoratori socialmente utili per la consegna della posta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento